Ripostiglio di monete arcaiche di Magna Grecia


La Bertolami Fine Arts nel catalogo d’asta 28 lotto 74 del 1° dicembre 2016 ha inserito un ripostiglio di monete di Magna Grecia composto da 128 emissioni arcaiche in argento ben databili tra la seconda metà del VI secolo a.C. e la prima metà del secolo successivo.



Il nucleo si evidenzia per la particolare rarità e pregio degli esemplari, la maggior parte dei quali è a rovescio incuso, ben rappresentativi della produzione delle zecche di Sibari, Metaponto, Crotone e Caulonia. Queste città achee furono le prime ad attivare in Magna Grecia una produzione monetale utilizzando il medesimo standard ponderale, uno statere-didramma di ca. g 8,00, divido in terzi e sesti, dopo che l’idea di moneta era giunta dalla Grecia in Italia meridionale.

LA DONAZIONE

Considerato l’alto interesse artistico del tesoretto, la DFRG Art Rarities srl, certa che tale iniziativa possa riscuotere l’apprezzamento di tutti, ha deciso di promuovere una raccolta di fondi per l’acquisto allo scopo di donarlo allo Stato Italiano.